Ship from Store: trasforma il negozio nel tuo centro di distribuzione virtuale

Gestione Retail

Parlando di strategie Omnichannel: conosci già lo Ship from Store?
Forse già ne sfrutti le potenzialità, ma senza sapere che si chiama così.

Lo Ship from Store è una modalità di gestione della merce che utilizza il magazzino del punto vendita fisico per evadere gli ordini che arrivano da altri canali di vendita, primo fra tutti il sito eCommerce.

In questo articolo cerchiamo di capire insieme:

  • che cos’è lo Ship from Store;
  • come sfruttarlo al meglio nell’ambito delle strategie Omnichannel;
  • quali vantaggi porta per i Retailer;
  • quale può essere il nuovo ruolo del negozio fisico nell’era dell’Omnicanalità.

Cos’è lo Ship from Store

Il modello dello Ship from Store prevede che le scorte del magazzino interno al punto vendita vengano utilizzate per soddisfare gli ordini provenienti da altri canali.

Lo Ship from Store in un certo senso abbatte il concetto stretto di “magazzino” come lo si intende tradizionalmente, perché trasforma il negozio in un nodo attivo dell’intera rete di vendita. Lo store fisico diventa quasi un centro di distribuzione, in cui tutto ruota attorno all’ottimizzazione delle scorte.

Ma come si è arrivati a questo nuovo modello?

A partire dal 2020 il Retail, specie quello Fashion, ha dovuto ripensare alcune dinamiche del processo di acquisto. Da una parte, questa necessità ha riguardato le modalità finali di vendita/acquisto: non più di persona, ma a distanza, attraverso il canale digitale (e-Commerce, marketplace).

Allo stesso tempo, si è reso indispensabile anche il ripensamento della gestione delle scorte. La movimentazione delle merci, un tempo effettuata solo tra punti fisici (magazzino e negozi), è diventata più complessa, perché vede l’aggiunta di un nuovo elemento “impalpabile”, che è il punto vendita eCommerce.

I giochi si complicano, ma si fanno anche più interessanti. Infatti, l’e-Commerce ha aperto nuove opportunità di vendita e ha anche aiutato i Retailer ad adottare un’impostazione più fluida per quanto riguarda il trasferimento delle merci tra sedi diverse.

Ship from Store, Click and Collect e nuove strategie Omnichannel

La modalità di movimentazione merci costituita dallo Ship from Store è utile (e utilizzabile) per diversi fini.

• E-COMMERCE

Il caso più lampante è quello dell’evasione degli ordini provenienti dal canale di vendita online. A seguito di un acquisto fatto sull’eCommerce, lo Ship from Store è un ottimo sistema per preparare e spedire la merce a domicilio.
Nel caso di una catena retail, l’ordine può essere evaso dal negozio che si trova più vicino all’indirizzo di destinazione finale. Attingendo al proprio magazzino interno, il punto vendita è così in grado di soddisfare la richiesta in tempi rapidi.

• CLICK & COLLECT

La modalità dello Ship from Store va bene per le spedizioni a domicilio tanto quanto per la preparazione della merce in seguito a un ordine fatto con la modalità del Click and Collect.

Il Click and Collect è quella modalità di vendita, tipica delle strategie omnicanale, che permette ai clienti di comprare online e ritirare in negozio il proprio acquisto.
È un innegabile vantaggio sia in termini di costi di spedizione sia per i tempi di consegna: in entrambi i casi, questi due fattori vengono abbattuti, a vantaggio del cliente.

Al Click and Collect abbiamo dedicato l’articolo che trovi qui. Leggilo se vuoi sapere cos’è e come funziona il Click and Collect, quali vantaggi porta ai Retailer, quali flussi Omnichannel servono per attivarlo e gli esempi dei top Retailer che lo utilizzano al meglio, come Ikea, Sephora e Decathlon.

• ENDLESS AISLE

Anche detto Scaffale Infinito. È una funzionalità molto accattivante, che consente agli addetti alle vendite di accedere in negozio a un Catalogo prodotti digitale e puntare a concludere la vendita anche di articoli in quel momento non presenti in negozio, ma disponibili online. Ovviamente, per fare ciò, gli stock sia del magazzino che dell’eCommerce devono essere sempre aggiornati in real time.

Per supportare questo tipo di novità, è indispensabile dotare il negozio di strumenti digitali adeguati. Come ad esempio un’app registratore di cassa pensata per il Tablet, utile per vendere in mobilità ma anche per applicare le migliori strategie Omnichannel.

Vantaggi dello Ship from Store

In un sistema complesso come quello attivato dalle logiche Omnichannel, il concetto di punto vendita diventa parte di un insieme molto più grande.
Con un servizio omnicanale si aprono più possibilità di vendita, con l’obiettivo di non farsi scappare nessun cliente, offrendogli il miglior servizio possibile.

Lo Ship from Store utilizza le scorte del magazzino di un punto vendita per soddisfare ordini provenienti da un altro Touchpoint. Il negozio diventa un vero e proprio hub di distribuzione.

Quali sono i principali vantaggi derivanti da questa gestione Omnichannel degli ordini?

  • Lo Ship from Store è un modo efficace di gestire le scorte che evita di avere uno stock inutilizzato di merce in magazzino: se un negozio non riesce a vendere un articolo, anziché metterlo in sconto può spedirlo a prezzo pieno a un cliente che l’ha ordinato online.
  • Assicura una maggiore disponibilità della merce online. Può capitare, infatti, che un articolo risulti “esaurito” nell’e-Commerce, ma sia in realtà ancora presente a scaffale in uno dei punti vendita fisici. Lo Ship from Store rende possibile ampliare la disponibilità dello store online e soddisfare maggiormente la domanda “virtuale”, aumentando le conversioni.
  • Diminuisce l’impatto sull’ambiente: sfruttando le scorte dei negozi dislocati sul territorio, si evita di spostare la merce da magazzini troppo lontani dal punto di consegna.
  • Sfruttare la merce presente nel magazzino in store velocizza i tempi di consegna. Si ottiene così un ritorno positivo in termini di soddisfazione e fidelizzazione del cliente, che può vivere un Customer Journey appagante, grazie anche alla fluidità del processo d’acquisto.
  • L’adozione dello Ship from Store, aumenta potenzialmente le vendite di circa il 20%. “Le vendite online di American Apparel sono aumentate del 30% da quando hanno iniziato a utilizzare i propri negozi come centri logistici a supporto della rete” (fonte Kurt Salmon “Why Ship from Store”).

La gestione online/offline dello stock: come farla bene

Spesso si sottovaluta l’organizzazione che serve per gestire lo stock dell’eCommerce. Non si tratta, infatti, di aprire un sito web e tentare di evadere gli ordini improvvisando la movimentazione delle merci.
Affinché il gioco valga la candela – affinché, quindi, l’apertura del sito eCommerce diventi un generatore di guadagni e brand reputation – va fatto un investimento.

Alla base ci deve essere un sistema capace di gestire il Magazzino, gli ordini e tutti i processi relativi alla registrazione e spostamento delle merci, in modo fluido e in tempo reale.

Per la gestione dei processi Omnichannel, come lo Ship from Store, è importantissimo per il Retailer tenere in considerazione alcuni aspetti:

  1. La strategia di gestione del Magazzino dev’essere da subito ben definita, delineando i flussi della merce e i servizi di vendita che si vogliono attivare.
  2. Il Software Retail deve essere integrato con tutti i sistemi di vendita, così da mettere a disposizione di tutta la rete i dati dell’inventario in near-real time.
  3. Il sistema di Back-end, come passaggio successivo, deve dare la possibilità di gestire (manualmente o in automatico, con una serie di algoritmi) la movimentazione delle merci tra i diversi punti di vendita.
  4. Infine, il personale deve avere un’adeguata formazione, in modo da saper gestire gli ordini e le operazioni da compiere con la merce (specie quando si parla di nuovi modelli di movimentazione, come il Click and Collect e lo Ship from Store).

Se vuoi approfondire le dinamiche che stanno dietro alla gestione delle scorte per l’eCommerce, i nostri esperti ne hanno parlato nel webinar: Come gestire il Magazzino del tuo negozio Multicanale.

Cosa cambia per il cliente?

Il processo che sta dietro allo Ship from Store, non è un vantaggio visibile al cliente finale. A lui non interessa da dove arriva il prodotto né ciò che sta dietro al sistema di gestione dello Stock tra mondo fisico e mondo online.

Quello che però il cliente può percepire è il risultato. Nel caso di una strategia Retail Omnichannel ben definita e supportata dagli adeguati strumenti digitali, l’intero processo d’acquisto diventa più agile e, per il cliente, soddisfacente.
Perché, non bisogna dimenticarlo, lo scopo finale di ogni strategia non sono solo le performance di vendita, bensì la creazione di un Customer Journey impeccabile, capace di ottenere la fidelizzazione del cliente.

Il ruolo del negozio fisico nell’era dell’Omnicanalità

Con il modello dello Ship from Store, il punto vendita fisico acquista un nuovo ruolo centrale nelle dinamiche retail. Non più solo canale di vendita unico, ma nemmeno uno fra i tanti touchpoint.

Il negozio ora diventa molto di più:

  • luogo esperienziale, in cui i clienti possono “toccare con mano” il prodotto e avvalorare la propria scelta, fatta virtualmente online;
  • luogo relazionale, in cui trovare supporto e consiglio negli assistenti alla vendita (se vuoi approfondire questo aspetto, prova a leggere il nostro articolo sulla Selling Ceremony);
  • centro nevralgico per la logistica, funzionale alla gestione degli ordini e allo smistamento dei prodotti sull’intera rete di vendita.

Chi diceva che l’epoca degli store fisici era ormai al tramonto, non aveva previsto questa svolta inaspettata, che riveste il negozio di un nuovo ruolo fondamentale.

Vuoi ricevere in anteprima i prossimi articoli?

Lasciaci la tua email e ti condivideremo solo articoli di qualità,
a cadenza settimanale quando c’è qualcosa di davvero importante da dire.

Altri 3.463 professionisti come te si sono già iscritti! Stay Tuned.

Innova la vendita.

Eleva la Customer Experience.

Più di 100 importanti Retailers, come Boggi e Stroili, hanno scelto 4WS.Trade per gestire il loro Retail.

Scopri ora la soluzione.

Articoli Consigliati

4WS.Trade