Fino a qualche tempo fa le promozioni nascevano con l’obiettivo di far provare il prodotto al consumatore. Oggi non è più così. La crisi e l’aumento della concorrenza hanno trasformato le promozioni in un “sistema” di vendita. Basta entrare in un supermercato per farsi un’idea del loro utilizzo sfrenato.

La nuova concezione di Promozione

Quando dobbiamo creare delle promozioni, specie nel mondo fashion, non sono più sufficienti i 3×2, gli sconti e gli omaggi, chi acquista ha la pretesa di vedersi applicare la promozione “personalizzata” e si aspetta di trovarne sempre una da sfruttare. Il consumatore evoluto, comunica esigenze e aspettative al brand attraverso i social e sceglie i prodotti attraverso il web (senza disdegnare l’utilizzo di comparatori di prodotto e prezzo).

Nel costruire una promozione di marketing le variabili da considerare sono molte. Le scontistiche possono riguardare gruppi di articoli, di negozi o di clienti e potenziali tali, devono tener conto se il consumatore dispone o meno di una fidelity card e devono dare sfogo alla fantasia degli uffici marketing più creativi.

Gli strumenti per costruire le Promozioni

Gli strumenti a disposizione, come i classici “motori promozionali” spesso nascondono pesanti vincoli tecnici che impediscono di creare la promozione così come le esigenze del marketing richiedono. L’IT di solito ha l’ultima parola sulla campagna promozionale: o si riesce a configurare oppure ci si deve adattare.

In un mondo come il Fashion Retail dove innovarsi è un obbligo, le aziende vogliono poter contare su strumenti in grado di definire e rilasciare velocemente agli store le campagne promozionali, senza scontrarsi con i limiti “tecnici” dei software gestionali.

Un nuovo modo per risolvere il problema arriva dalgeneratore di regole“, un sistema rivoluzionario che non “configura” le caratteristiche di una promozione già definita da qualcuno, ma permette all’utente di crearne di volta in volta di nuove. Si realizzano così promozioni just in time e personalizzate.

Una maggiore libertà creativa per il marketing

L’ufficio marketing in questo modo definisce autonomamente la propria campagna promozionale e la distribuisce in forma automatica ai software di cassa presenti nei negozi, senza che questi siano chiamati a svolgere operazioni particolari. Il commesso di negozio vedrà in modo chiaro quali sono le promozioni attive e le ritroverà a mano a mano che lo scontrino viene composto.