5 Software che non possono mancare nella tua strategia Retail

Gestione Retail

software retail

Gli strumenti digitali sono in continua evoluzione, così come le aspettative dei clienti e il modo di fare acquisti.
La tecnologia ormai è presente in tutte le fasi di acquisto e ogni Brand che si rispetti deve avvalersi dei migliori Software Retail per guidare lo sviluppo del Business.
Un’evoluzione netta che implica una profonda accelerazione verso un strategia integrata, dove l’online non è altro che il prolungamento e l’estensione dei negozi fisici.
Dal negozio all’eCommerce, dalla vendita tradizionale ai più complessi processi Omnichannel…
Quali sono i principali Software Retail di cui avvalersi per supportare una strategia di vendita completa e Omnicanale?

Tipi di Software Retail

On-premise e Saas: cosa cambia?

Quando arriva il momento di scegliere un Software, ci si pone davanti a una decisione davvero importante: optare per un Software On-premise o Saas?
La scelta produce degli impatti importanti sul mantenimento del Software, sul modo di lavorare dell’azienda, sulla gestione dei dati.
Qual è la differenza tra le due tipologie?

  • On-premise: il Software viene installato localmente e tutta l’infrastruttura viene gestita per intero dall’azienda che lo utilizzerà (dagli aggiornamenti manuali alla risoluzione dei problemi). Una soluzione di certo più flessibile, ma che richiede costi e conoscenze avanzate a riguardo.
  • Saas (Software as a Service): è un modello basato sulla tecnologia Cloud. Un Software Saas non ha bisogno di essere installato sull’infrastruttura dell’impresa ed è gestito interamente dal rivenditore.
    Di certo è una soluzione comoda, perché non richiede personale dedicato alla sua manutenzione; release, aggiornamenti o nuove funzionalità, vengono applicati automaticamente dall’azienda che fornisce il Software. Un servizio pratico a un costo contenuto.

Software in Cloud o non in Cloud? Questo è il dilemma

Al giorno d’oggi, nel processo di selezione di un Software Retail, capita spesso di trovarsi davanti a questo dubbio amletico: meglio un Software in Cloud, oppure no?
La flessibilità e la protezione dei dati sono un tema caldo, soprattutto per il gestionale Retail, che di dati ne mastica parecchi. Per questo motivo, il Cloud è un gran passo avanti e dà una marcia in più a questa tipologia di prodotti per il Retail.
Ma quali sono in concreto i vantaggi dell’affidarsi a una soluzione in Cloud?

  • Affidarsi al Cloud, significa non doversi preoccupare di gestire l’infrastruttura del sistema, lo farà un esperto del settore al posto tuo.
  • Demandare la gestione dei dati al Cloud, significa di conseguenza meno costi di manutenzione.
  • Il Cloud permette di scalare rapidamente le performance in caso di necessità.
  • È possibile accedere ai dati ovunque ci si trovi e da qualunque dispositivo.
  • La sicurezza è la cosa più importante: se ci si appoggia a Partner del Cloud di una certa importanza, si è certi che i dati siano al sicuro.
  • C’è anche un risvolto squisitamente Green: utilizzando una soluzione in Cloud, il sistema userà solo le risorse di cui ha veramente bisogno, riducendo il consumo di energia e il conseguente impatto ambientale.

Vuoi approfondire l’argomento? Abbiamo scritto un articolo che parla dell’importanza del Cloud come piattaforma tecnologica fondante per la Digital Transformation di un’azienda.

Ogni settore Retail ha la sua esigenza

Il mondo del Retail si dirama nei più svariati settori, ognuno con le sue particolarità e le sue esigenze. Ogni categoria può richiedere un Software specifico (come il settore della ristorazione), oppure un Software che sia il più flessibile possibile, per consentire di gestire più funzionalità a seconda delle necessità di ogni azienda.

Sono tanti i settori Retail che necessitano di Software per la gestione del Business.
Eccone alcuni:

  • Food: un settore particolare che di solito ha bisogno di Software specifici che permettano di gestire al meglio la comunicazione tra sala e cucina, la gestione delle scorte di cibo a magazzino, le prenotazioni, i tavoli.
  • GDO: per i supermercati e il mondo della Grande Distribuzione Organizzata, sarà di fondamentale importanza tenere traccia e in costante monitoraggio tutte le date di scadenza, gestire il peso degli alimenti e la gestione del personale e dei vari reparti del negozio.
  • Abbigliamento: è un settore che ha delle sue specificità come la gestione di resi, delle promozioni e delle Fidelity, le taglie e colori, drop e statura, oppure la gestione della sartoria.

Vuoi saperne di più su come scegliere un Software gestionale per negozi di abbigliamento? Abbiamo approfondito l’argomento in questo articolo.

  • Pet: il Pet Shop è un settore particolare perché prevede sia la vendita di accessori legati al mondo dei nostri amici a quattro zampe, sia la vendita di alimentari. Per questo avrà la necessità di gestire anche la scadenza e le vendite “a peso”.
  • Beauty: il settore beauty, che può comprendere sia negozi di cosmetica che parrucchieri e centri estetici, richiede anch’esso funzioni specifiche legate alla pianificazione degli appuntamenti, oltre che alla consueta gestione dei pagamenti, le promozioni, gli abbonamenti e i listini.
  • Gioiellerie: oltre alle classiche funzionalità per la vendita e tener traccia dei clienti fidelizzati, il gestionale per gioiellerie deve avere funzionalità specifiche per gestire le matricole, il peso e il prezzo dell’oro e dei metalli preziosi, il costo della lavorazione e il totale Caratura.

Quali Software Retail non possono mancare?

Siamo arrivati al fulcro di questo articolo. Non indugiamo oltre!
Ecco la lista dei Software Retail che non possono mancare alla tua strategia Retail:

1- Software di Cassa in Cloud

Inutile dirlo: il punto Cassa è un elemento imprescindibile per il negozio. Gestire elementi come transazioni, resi, sconti, promozioni, associare i clienti fidelizzati allo scontrino… Tutto il mondo della vendita ruota intorno al Software di Cassa. Che sia una soluzione fissa, o meglio ancora mobile, la soluzione di Cassa deve essere uno strumento intuitivo e costantemente aggiornato, che consenta di gestire al meglio tutti gli aspetti della vendita.

Tra le funzionalità base che non possono mancare in un Software di Cassa ci sono senza dubbio:

  • Gestione della vendita e del carrello
  • Riconoscimento clienti Fidelity
  • Ristampa scontrino
  • Gestione delle Gift Card
  • Applicare sconti e promozioni
  • Gestione dei Resi, Rimborsi e Buoni Merci

I fattori di delightment del Software di Cassa

Non solo vendita tradizionale: in negozio ci si aspetta sempre di più di trovare un’esperienza oltre l’acquisto, un nuovo modo di vendere che supera la “barriera” fisica del negozio per integrarsi al digitale. Questo è tutto il senso di quello che oggi chiamiamo Omnicanalità.
Ecco alcuni fattori di delightment che non possono mancare in un Software di Cassa Omnichannel:

  • il “Catalogo” è un’ottima funzionalità per un Software di Cassa perché permette di vendere in negozio prodotti che non sono fisicamente presenti nel preciso momento in cui il cliente li richiede. Il venditore può ordinare online tramite il Catalogo la taglia o il colore che non sono disponibili a scaffale, abilitando così una vendita “ibrida” che coinvolge più canali.

Sul nostro Blog, trovi un articolo dedicato al Catalogo e al processo Omnichannel chiamato Endless Aisle.

  • la verifica in tempo reale delle disponibilità di magazzino del tuo e degli altri negozi di rete è un elemento importante perché non solo consente all’assistente alla vendita di seguire al meglio il cliente all’interno del negozio senza dover andare a controllare le giacenze direttamente in magazzino, ma permette anche di gestire più modalità di vendita multicanali come il Click & Collect, o il Reserve & Collect.

A tal proposito, se hai introdotto un eCommerce per espandere la tua attività online e vuoi gestire al meglio il Magazzino fisico e virtuale della tua azienda, potrebbe interessarti il Webinar gratuito dedicato alla gestione del magazzino in un modello ibrido Omnichannel.

Perché ti consigliamo una soluzione di Cassa in Cloud per Tablet?

Perché, oltre ad avere tutte queste funzionalità, una soluzione in mobilità consente di assistere il cliente lungo l’intero processo di acquisto, eliminando le code in cassa e portando a un aumento delle conversioni di vendita.
I Sales Assistant evolvono il proprio ruolo a un livello più consulenziale, acquisendo la possibilità di instaurare con il cliente un legame privilegiato che ne favorisce la fidelizzazione nel lungo periodo.

2- Software gestione magazzino Retail

La gestione del magazzino, o Warehouse Management System, è il fulcro attorno al quale ruota tutta l’organizzazione di grandi e piccole catene Retail.
Attività come la gestione degli ordini, carichi e scarichi di magazzino, gli inventari sono considerate caratteristiche entry level per qualunque Software di Gestione Magazzino.
L’obiettivo è sempre uno: tenere traccia di tutta la movimentazione delle merci, che sia dal fornitore al negozio, o che sia da un negozio a un altro negozio, a seconda della complessità della rete di vendita.
Fare tutto questo senza un sistema che digitalizzi e velocizzi determinate operations è a dir poco impossibile.

In un buon Software di gestione del Magazzino, non possono mancare funzionalità come:

  • Gestione e creazione delle Anagrafiche di prodotto
  • Gestione dei Listini
  • Gestione degli Inventari
  • Gestione della movimentazione merci (come ad esempio: resi a fornitore, trasferimenti tra negozi e arrivi merce da sede)
  • Riscontro merce (con terminale e/o con App mobile dedicata)
  • Generazione Barcode e stampa etichette
  • Consultazione giacenze di rete in real time

Come organizzare la gestione del magazzino Retail in ottica Omnichannel grazie agli strumenti digital? Nel Blog abbiamo un intero filone dedicato alla Gestione del Magazzino!

3- Software per l’eCommerce

Il Trend degli acquisti online è sempre più in ascesa: tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo fatto un acquisto online, su marketplace famosi come Amazon, o direttamente sul sito di qualche Brand.
In un mercato sempre più competitivo, avere una piattaforma eCommerce è fondamentale per poter vendere ai tuoi clienti digitali, ovunque si trovino e in qualunque momento della giornata.
Aggiungere e rimuovere prodotti, avere una propria area utente con gli ordini passati e la wishlist, evadere gli ordini, elaborare pagamenti… Un software eCommerce consente di gestire questi e altri processi legati alla vendita online.

Vantaggi di avere un Software eCommerce

  • Aperto 24h su 24: in pratica, l’eCommerce è un negozio che non chiude mai, ampliando le possibilità di vendita.
  • Amplia il tuo bacino di utenti: in base agli accordi stipulati con l’azienda che gestisce i trasporti, puoi raggiungere clienti in Europa o addirittura in tutto il mondo.
  • Ha costi di gestione contenuti: i software che gestiscono questo tipo di servizio non hanno dei prezzi esagerati, e il tutto richiede poca forza lavoro che si dedichi agli aggiornamenti e al mantenimento del sito.
  • Conosci meglio i tuoi clienti: attraverso un pratico login, è possibile ottenere con facilità i dati dei clienti e si ha la possibilità di tracciarne con maggior precisione le propensioni d’acquisto.

Una porta aperta sul futuro: è così che possiamo guardare agli eCommerce.
Implementare l’eCommerce e inserirlo all’interno di una strategia Omnichannel articolata sono passaggi ormai obbligati per i Brand. Ne abbiamo parlato approfonditamente in questo articolo.

Le soluzioni eCommerce più utilizzate

A livello mondiale, il software più utilizzato è WooCommerce, con una quota di mercato del 28%. Squarespace e Shopify seguono al secondo e terzo posto, rispettivamente con il 18% e l’11%86 (Fonte: Report Casaleggio 2021).
In Italia, le aziende scelgono tra una varietà di soluzioni eCommerce, un terzo delle quali sono piattaforme sviluppate ad hoc. Secondo il Report Casaleggio, le piattaforme più utilizzate a seconda delle esigenze di Business sono:

software retail_eCommerce

Woocommerce | per piccole imprese (Small Business), è il prodotto ideale per chi deve fare i primi passi nel mondo degli eCommerce.
Shopify | per piccole/medie imprese (Small/Medium Business), è una soluzione semplice e intuitiva per consolidare la presenza aziendale online.
PrestaShop | per piccole/medie imprese (Small/Medium Business), è una soluzione ecommerce open source, pensata soprattutto per negozi con ampio margine di vendita.
Magento | per medio/grandi imprese (Medium/Big Business), è la soluzione più complessa tra quelle citate, ma è di certo l’ideale per quelle aziende che devono gestire grandi quantità di prodotti.

4- Customer Data Platform

Il Customer Data Platform (CDP) è un sistema principalmente pensato per il Marketing, che centralizza in un unico database tante informazioni provenienti da diversi touchpoint (dati anagrafici, demografici, ma anche visite nel sito web, click alle campagne social, acquisti effettuati).
Aggrega le informazioni degli utenti offrendo una visione unica del cliente (Single Customer View), al fine di segmentare il target in Cluster per azioni di Marketing Automation personalizzate.

Customer Data Platform vs CRM

Qual è la differenza tra il CDP e il CRM?
Entrambi gli strumenti sono due tra i maggiori sistemi di marketing e vendite a disposizione oggi, per la raccolta e la gestione dei dati dei clienti.
Per prima cosa è importante specificare che l’efficacia di uno e dell’altro prodotto dipende molto dall’utilizzo che ogni azienda decide di farne. Premesso ciò, possiamo fare una macro-distinzione tra i due Software:

  • CRM: è pensato per supportare il processo di vendita. Raccoglie dati provenienti dai diversi reparti (marketing, sales, support) e li organizza, ma non si connette con fonti esterne e non sincronizza dati tra canali diversi.
  • CDP: è integrabile con altri sistemi e costruisce un database unico, a partire dalle informazioni provenienti dai diversi touchpoint. Il CDP si rivela dunque un sistema di lettura dati leggermente più complesso, perché in grado di offrire una visione completa e unitaria dei problemi e dei bisogni del cliente, non solo in relazione al processo di acquisto.

5- Marketing Automation Software

Un Software di Marketing Automation è un valido strumento per potenziare la strategia Marketing di un’azienda.
Tramite la progettazione di Workflow personalizzati, è possibile automatizzare molte attività, come ad esempio l’Email Marketing, alleggerendo così il lavoro del reparto marketing dell’azienda.
In sostanza, i Workflow progettati con dei Software di Marketing Automation fungono da base per far sì che da un’attività ne venga scaturita sempre una nuova, in modo automatico. Un esempio? Quando un cliente si iscrive all’area riservata di un sito, gli viene inviata in automatico una mail di benvenuto, e successivamente gli verrà inviata una mail con i consigli di acquisto, o con i codici sconto, e magari dopo un acquisto specifico gli verrà inviata una mail che spiega come usare il prodotto al meglio, e così via…
Il senso di tutto ciò è di automatizzare il processo senza che ci sia una persona a seguire manualmente tutti questi passaggi.

Gli strumenti di Marketing Automation consentono al reparto marketing di dedicare più tempo alla creatività e alla qualità dei contenuti piuttosto che all’esecuzione manuale di determinate azioni. Queste campagne di promozione e di Lead Generation migliorano di gran lunga la gestione dei Lead e mettono a disposizione dati concreti sul coinvolgimento degli utenti e sulla conversione di queste attività di marketing.

Perché implementare la Marketing Automation?

  • Aumenti il Customer Lifetime Value: puoi coinvolgere attivamente i clienti in ogni fase del Customer Journey.
  • Dai una marcia in più alla fidelizzazione dei clienti: con mail e comunicazioni accattivanti, puoi invogliare i clienti a continuare a fare acquisti anziché aspettare che tornino autonomamente e senza un valido motivo.
  • Puoi comunicare su più canali: puoi gestire comunicazioni come l’abbandono del carrello, promemoria o consegne, su più canali. Ad esempio, perché inviare solo una mail se un cliente ha abbandonato un acquisto? Inviagli un SMS o un messaggio WhatsApp.
  • Comunichi a un target specifico: creando dei Cluster ben targettizzati, puoi gestire una comunicazione personalizzata anziché una comunicazione generica che porta poche conversioni.

5… + 1 – Il Software per i Big del Retail che aiuta a gestire i turni di lavoro

E dulcis in fundo, meritava un piccolo spazio in questo articolo anche il Software di Management della forza lavoro. Un applicativo utile in particolar modo alle grandi catene Retail che hanno a che fare con un personale numeroso e con un grande afflusso di clienti.
Le funzionalità principali?

  • Controllo degli orari, presenze, ferie e permessi di tutto il personale
  • Gestione della formazione
  • Pianificazione delle assunzioni
  • Pianificazione dei turni del personale per sfruttare al massimo l’orario di lavoro dei dipendenti garantendo il miglior servizio clienti.

Il 78% dei clienti ritiene che l’assistenza fornita dal personale giochi un ruolo decisivo per concludere una vendita.
Questo si traduce, per lo Store Manager, nell’organizzare il negozio in modo da avere il personale giusto, con le corrette mansioni, a disposizione nel momento opportuno e nel settore giusto.
Un Software di pianificazione del personale basato su algoritmi, analitica avanzata e Intelligenza Artificiale, può massimizzare le performance dei venditori prevedendo quante vendite e quali flussi della clientela interesseranno il negozio in determinate fasce orarie.

Come aumentare le vendite in negozio grazie alla gestione strategica del personale? Ne parliamo in un articolo dedicato!

La Checklist di cosa non dovrebbe mancare in un Software per il Retail

Facciamo il punto della situazione: cosa chiedere dunque a un buon Software Retail? Ecco la lista per punti:

  • Specifico per il tuo settore
    Se operi nel settore moda è d’obbligo la gestione della taglia e del colore, mentre se il tuo settore è food, la tracciabilità non può essere considerata un optional.
  • Completo di funzionalità
    Dalla gestione di sede per le dinamiche di magazzino, gli acquisti, la pianificazione del budget e la centralizzazione dei dati provenienti dagli store, al front-end di cassa per massimizzare l’efficacia della vendita e la customer experience del cliente.
  • Semplice da usare
    Dotato di una Graphic User Interface gradevole e friendly sia per l’applicativo di back-office che per il POS di negozio. In negozio, il turnover di personale può risultare frequente, pertanto la formazione dei nuovi arrivati deve essere veloce. Un Software di cassa semplice riduce i tempi di formazione. Considera infine che per gli utenti di sede si tratta pur sempre di un Software gestionale.
  • Orientato alle esigenze del marketing
    Nel retail il marketing la fa sempre più da padrone introducendo politiche di loyalty, promozioni e meccanismi per lo sviluppo della relazione con la clientela, come i sistemi di marketing automatizzato. Il Software che sceglierai dovrà tenerne conto.
  • Pensato per la Customer Experience
    Le applicazioni per i negozi sono viste come il punto di contatto con il cliente; se desideri offrire uno strumento di supporto al venditore, considera applicazioni Software retail che siano funzionali al clienteling attraverso tablet o smartphone. Scheda cliente, comportamento d’acquisto, storico degli acquisti, canali d’acquisto utilizzati, sono informazioni utili per finalizzare una nuova vendita.
  • Con un buon livello di diffusione
    Referenze e testimonial sono un ottimo modo per capire il livello di diffusione del Software. Nel caso può richiedere al fornitore di organizzare una reference visit presso un utilizzatore del Software.
  • Realizzato e mantenuto da società con solidità finanziaria
    In grado di garantire l’evoluzione tecnologica e funzionale del prodotto.
  • Web & Cloud
    Nel retail moderno, Omnichannel per definizione, la verifica dello stock, della loyalty card e dei punti maturati in store e on line deve avvenire in real time. Gli applicativi web disponibili in cloud sono gli strumenti che meglio si prestano a offrire servizi e informazioni immediate al cliente.
  • Multi-device
    La necessità di migliorare la customer experience del cliente in store, fa sì che i venditori devono poter “seguire” il cliente all’interno del negozio. Un POS fruibile da tablet o attraverso un’app, almeno per una parte delle sue funzionalità, rappresenta un’ottima opportunità per innovare il punto vendita.
  • Accetta mobile payment
    È indubbio che pagare con lo smartphone, attraverso app dedicate come Satispay e Apple Pay che permettono di utilizzare il proprio device con o senza tecnologia NFC (Near Field Communication), sia una rivoluzione che ha investito il mondo del commercio negli ultimi anni e che sta prendendo sempre più piede anche in Italia.
  • Multilingua e multivaluta
    Se il business avviene al di fuori dei confini, il Software retail da selezionare è quello che garantisce la copertura fiscale e le traduzioni in lingua della maggior parte dei paesi in cui si è presenti.
  • Omnichannel ready
    È uno dei fattori che più stimola il cambiamento: poter offrire un’esperienza omnichannel al proprio cliente è il must a tendere. Significa scegliere una soluzione che faccia da collettore dei dati dei clienti, delle loro interazioni nei diversi canali, delle vendite on line e in store e che centralizzi le informazioni sullo stock per garantire disponibilità dei prodotto in real-time.
  • Integrabile a sistemi terzi
    Sia dal punto di vista funzionale che tecnico, i sistemi retail devono poter dialogare con altri sistemi, dai classici ERP, agli e-commerce fino ai marketplace. Gli ecosistemi di vendita diventano sempre più complessi e la gestione delle API per collegare i Software, un elemento di criticità da saper gestire.
  • Aperto alle nuove tecnologie
    Il mondo retail viaggia veloce e la tecnologia sforna continue novità. I Software retail devono dimostrare la capacità di evolvere.
  • Basato su impianto tecnologico aggiornato e sicuro
    Si tratta di un tema importante ma altrettanto poco conosciuto agli uomini di business. Fallo smarcare ai responsabili ICT o ai digital officer. In sintesi, assicurati che l’infrastruttura tecnologica della soluzione retail garantisca accesso ai dati in real time, buone performance in termini di velocità e scalabilità per far fronte all’aumento del numero di negozi o del numero di clienti.
  • Adeguato alle normative
    In tutta Europa gli stati sono in fermento e stanno rivedendo i loro regimi fiscali, dalla Francia, all’Italia, alla Romania. A livello italiano una soluzione deve risultare compliant alla fatturazione e prossimamente ai corrispettivi elettronici. L’Europa dal canto suo ha introdotto la normativa GDPR sulla privacy. Prima di acquistare un Software assicurati la copertura fiscale nei vari paesi in cui opera il brand o intende operare e l’adeguamento alle direttive comunitarie.
  • Ricco di indicatori di performance in real-time
    La vendita al dettaglio corre sempre più veloce. Questo fenomeno impatta sulla velocità con cui i retailer devono prendere decisioni rapide in termini di internal operation (come riassortimenti e approvvigionamenti dai fornitori), ma anche in termini di marketing. Monitorare in real-time gli analytics sulle vendite, offre spazio utile per attuare rapidamente contromisure di stimolo per la vendita in-store. Valuta un Software retail anche per la disponibilità di analytics attraverso dispositivi mobile.
  • Supportato da sistemi di assistenza
    Il servizio di supporto offerto dai fornitori Software retail ha un peso specifico importante. Valuta la soluzione anche considerando la presenza di call center per l’assistenza telefonica e da remoto, meglio ancora se coadiuvati da assistenti virtuali come i chatbot.

ll prodotto non è tutto: anche il Fornitore fa la differenza

La scelta della soluzione è un tassello fondamentale, tuttavia la scelta del Fornitore lo è altrettanto. Il peso della decisione dovrà ricadere non solo sulla rispondenza del Software alle proprie esigenze e sull’investimento economico, ma anche sulle competenze organizzative e di processo del fornitore e sulla sua capacità di trasmettere contenuti funzionali e organizzativi al personale.
Il lavoro a monte dovrà quindi concentrarsi sulla selezione di fornitori di riconosciuta professionalità, in grado di fornire e implementare prodotti diffusi e che sembrano poter rispondere in prima analisi alle proprie esigenze.

I punti da soddisfare sono molti, e questo potrebbe spaventare. In realtà non tutti i fattori da considerare hanno lo stesso peso per la tua azienda.
L’obiettivo per una corretta software selection è quello di assegnare una scala di valutazione, selezionando i requisiti che per la tua azienda Retail risultano i più importanti, o prioritari, e assegnando a ciascuno un peso. Orientati alla ricerca del Software “che fa per te”, non necessariamente al migliore sul mercato!

La scelta del Software Retail per la gestione di una catena di punti vendita è determinante per il futuro dell’azienda. Una scelta complessa, che deve tenere conto di molteplici fattori. Stai cercando un nuovo Sistema Retail per la tua azienda? Potrebbe esserti utile guardare il Webinar Gratuito “10 Errori da evitare nella scelta di un di un Sistema Retail e Software di Cassa”.

Vuoi ricevere in anteprima i prossimi articoli?

Lasciaci la tua email e ti condivideremo solo articoli di qualità,
a cadenza settimanale quando c’è qualcosa di davvero importante da dire.

Altri 3.463 professionisti come te si sono già iscritti! Stay Tuned.

Innova la vendita.

Eleva la Customer Experience.

Più di 100 importanti Retailers, come Boggi e Stroili, hanno scelto 4WS.Trade per gestire il loro Retail.

Scopri ora la soluzione.

Articoli Consigliati

4WS.Trade